Sant’Agata de’Goti, il 25 e 26 novembre secondo meeting scientifico ‘Liguoriano’

96

SANT’AGATA DE’ GOTI – A due anni dall’apertura del reparto di terapia intensiva dell’ospedale “Sant’alfonso Maria de’ Liguori”, progetto strategico fortemente voluto dalla regione Campania e dal Management dell’Azienda Sanitaria Locale di Benevento, il dr. Francesco Coscia, primario del reparto, congiuntamente al dr. Giovanni Di Santo, primario della medicina dello stesso ospedale, hanno organizzato il secondo meeting scientifico Liguoriano.

Il tema del convegno che si svolgera’ il 25 e 26 novembre nell’Auditorium dell’ospedale e’ “ La BPCO: dalla gestione clinica all’assistenza ventilatoria”.

La BPCO costituisce la quarta causa di morte a livello mondiale ed è un importante capitolo della patologia respiratoria cronica. L’obiettivo di questo convegno è mettere a fuoco le tematiche salienti per riconoscere le alterazioni cliniche e strumentali che rendono un paziente a rischio di contrarre una malattia respiratoria cronica ostruttiva. Sarà dibattuta la teoria dello  “spill-over” ovvero del danno multiorgano che gradualmente si sovrappone al danno broncopolmonare assimilandolo in un più vasto danno multifunzionale. Le varie sessioni del Convegno affronteranno l’interazione tra background genetico e fattori ambientali, tema oggi molto dibattuto soprattutto nella “nostra” terra dei fuochi,  interazione che potrebbe spiegare le possibili associazioni morbigene, in particolare con le malattie cardio-cerebro-vascolari.

I Moderatori e i Relatori tratteranno i temi clinici della BPCO in riferimento alle nuove linee guida, alle procedure e ai protocolli consigliati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per prevenirla, diagnosticarla precocemente e trattarla con approccio multidisciplinare basato su competenze specifiche tali da identificare, nei diversi setting di cura, la terapia medica, ventilatoria e riabilitativa più adeguata per evitare inappropriate ospedalizzazioni, a volte inutili e costose.

Il prof. Felice Eugenio Agrò dell’Università Campus Bio-Medico di Roma congiuntamente  al dr. Francesco Coscia e al dr. Giovanni Di Santo hanno coordinato l’attività scientifica del secondo Meeting Scientifico Liguoriano, che avra’ cadenza annuale e che, per la sua valenza scientifica ha ottenuto 16 crediti formativi ECM con la segreteria organizzativa Beneventum eventi.