Scandone, il saluto finale alla città

160

AVELLINO – Ieri sera, nell’ambito della manifestazione Sport Days, l’intero team Sidigas ha salutato per l’ultima volta in questa stagione, città e tifosi.

L’incontro, inizialmente previsto al campo Coni di Avellino, è stato spostato all’ultimo momento al PalaDelMauro, a causa della forte pioggia che stava colpendo il capoluogo irpino.

Quasi 2000 i tifosi accorsi al palazzetto di contrada Zoccolari per salutare calorosamente tutti i componenti del meraviglioso team irpino che ha fatto sognare, nel corso di tutta la stagione, un’intera provincia.

A prendere la parola per primo è stato il presidente Giuseppe Sampietro, che ha voluto ringraziare tutti i presenti, ma in particolare quei tifosi che hanno seguito la squadra in tutti i palazzetti italiani. “L’aspetto più bello di questa stagione – ha affermato Sampietro -è aver fatto innamorare nuovamente la città e la provincia di questa squadra. Il pubblico così come la squadra ci ha regalato emozioni forti che speriamo di ripetere nella prossima stagione.”

Dopo di lui è intervenuto Nicola Alberani, ds della società e vero artefice (insieme a coach Sacripanti) del miracolo sportivo Scandone, il quale ha voluto ringraziare in particolare tutte quelle persone che lavorano in ombra nel sistema Sidigas, senza le quali, tutto il successo ottenuto, non sarebbe stato raggiungibile. Inoltre, Alberani ha ricordato: “Alla presentazione della squadra, probabilmente, eravamo più noi in campo che tifosi sugli spalti. E’ significativo che oggi ci sia tutta questa gente ad applaudirci. Vuol dire che abbiamo fatto la cosa giusta”.

Successivamente, è arrivato il turno dei giocatori; da Marques Green a Joe Ragland, da Riccardo Cervi a Salvatore Parlato, da Ivan Buva a James Nunnally, da Giovanni Pini a Benas Veikalas, tutti i giocatori protagonisti di questa stagione hanno voluto evidenziare quanto si siano trovati bene in questo team, la forza dello spogliatoio e del gruppo, sottolineando, se ancora ce ne fosse stato bisogno, quanto questa annata sia stata speciale per tutti loro.

È arrivato poi il momento del coach Stefano Sacripanti (accolto da una meravigliosa standing ovation, con tutti i presenti ad intonare il suo nome), che dopo i dovuti ringraziamenti a staff, società e giocatori, ha voluto ricordare un particolare momento di questa stagione, un episodio citato più volte nelle interviste: “Non dimenticherò mai gli applausi che gli Original Fans ci hanno tributato ad inizio stagione anche quando si perdeva, i quali anziché criticarci, ci hanno incitato ancor di più comprendendo il momento difficile che stavamo attraversando”. L’allenatore della Scandone si è voluto poi anche soffermare sui momenti successivi alla sconfitta in gara 7 al PalBigi: “I 15 minuti di silenzio e lacrime nello spogliatoio dopo la sconfitta di Reggio Emilia – ha raccontato Sacripanti – difficilmente li dimenticherò. E’ stato un onore allenare loro e rappresentare lo spirito del lupo. Speriamo che il prossimo anno lo faremo ancora di più.”

Dopo coach Sacripanti anche i suoi assistant coach, Massimiliano Oldoini e l’avellinese Gianluca Di Gennaro, eccezionali protagonisti “occulti” di questa meravigliosa stagione, hanno ringraziato e salutato tutti.

Il delegato provinciale del Coni Giuseppe Saviano ha poi consegnato una targa di ringraziamento a coach Sacripanti per gli importanti risultati raggiunti da tutto il team della Sidigas.

Ha chiuso la serata lo speaker ufficiale della Scandone Alberto Maria Acone che ha salutato tutti i presenti affermando: “Arrivederci al pubblico, ci rivediamo presto in Supercoppa Italiana e forse, chissà, ci rivedremo anche in Europa”.

Appena spenti i microfoni, i giocatori si sono intrattenuti per oltre un’ora facendo foto ed autografi con tutti.

Ecco la fotogallery della serata.

IMG_20160601_194930
Il ds Alberani parla della meravigliosa stagione della Sidigas Avellino
IMG_20160601_195223
Marques Green racconta la sua quarta esperienza con la canotta della Scandone
IMG_20160601_200859
Giuseppe Saviano consegna a Sacripanti un riconoscimento per la grande stagione del suo team
IMG-20160601-WA0002
James Nunnally, MVP della stagione, è stato il più cercato dai fan per foto ed autografi
IMG-20160601-WA0001
I giocatori si sono trattenuti per oltre un’ora per firmare autografi e foto