Solidarizza con Vacca: licenziato il responsabile scouting del Benevento Calcio

160

BENEVENTO – La polemica seguita alle “dichiarazioni” del calciatore del Foggia Antonio Vacca, nel post – partita di Foggia – Benevento, continuano a lasciare strascichi. Ormai sulle parole del giocatore napoletano è stato detto tanto e anche noi abbiamo espresso il nostro punto di vista sulla questione.

Sui social network ovviamente è partita la sequela dei commenti, delle condanne ed addirittura c’è stato chi ha pensato bene di esprimere solidarietà al calciatore del Foggia. Tra questi il nome che non ti aspetti: Salvatore Varriale, responsabile scouting del Benevento Calcio.

Quanto accaduto ha davvero del singolare. Un parente di Vacca ha pubblicato, sul proprio profilo facebook, uno spezzone dell’intervista in Sala Stampa del congiunto in cui ci sono le dichiarazioni che tanto hanno fatto scalpore. Il parente in questione ha successivamente raccolto tutti i commenti di “sostegno” alle dichiarazioni di Antonio Vacca. Tra i commenti che esprimevano approvazione per le parole di Vacca anche quello di Salvatore Varriale.

Varriale si è detto soddisfatto delle parole di Vacca, ha offeso la categoria dei giornalisti, ed ha richiamato una comune ed ha fatto appello ad una non meglio definita identità napoletana. Poche righe, un concentrato di assurdità.

Ovviamente c’è stata l’immediata presa di posizione della società giallorossa con il responsabile del settore giovanile, Diego Palermo, che lo ha allontanato.
Sempre sul social network il dirigente ha così commentato: “Chiedo scusa ufficialmente a tutta la città di Benevento per le parole del signor Varriale, da oggi non farà più parte del mondo del Benevento Calcio. Non esiste che chi lavora per noi si possa permettere di dire determinate cose. Un abbraccio a tutti”.