Avellino calcio, si torna in campo: il pregara di Ladispoli-Avellino

52

Finalmente, e potremmo scriverlo anche a caratteri cubitali, si torna a parlare di calcio, di un calcio che ha a che fare solo con il rettangolo verde, perché di un’intera estate passata a parlare di calcio, limitandosi alle quattro mura di diversi palazzi di giustizia, ne abbiamo davvero piene le tasche. Ecco perché adesso sembra giusto lasciarsi tutto alle spalle e pensare solo al futuro, quello che risponde al nome di Avellino SSD.

PRIMASi alza il sipario dunque sulla prima stagione del neonato Avellino SSD. Si parte dalla Serie D e più nello specifico dal girone G, quello sardo-laziale, in cui i Lupi sono stati inseriti. Prima gara stagionale che vedrà l’Avellino scendere in campo lontano dai suoi tifosi (come richiesto per problemi legati allo stadio), più precisamente a Ladispoli, comune di poco più di 41mila abitanti a nord di Roma. L’appuntamento è per questa domenica, alle ore 16, presso l’impianto sportivo “Angelo Sale”.

LADISPOLI – La società laziale ritorna in D dopo ben tredici anni di assenza: si tratterà anche per la squadra ospitante di un esordio. Una rosa dall’età media molto bassa, visto che si attesta sui 22 anni e mezzo, e composta solo e soltanto da giocatori italiani. Non sarà l’esordio stagionale per il Ladispoli, che lo ha già compiuto in Coppa Italia Serie D, dove ha perso per 3-2 contro il Flaminia, trascinato da uno scatenato Alessandro Morbidelli, autore di una doppietta. Da rimarcare nella gara, come i prossimi avversari dei Lupi siano andati in vantaggio per ben due volte, salvo poi farsi non solo riagguantare ma anche superare sul finire della gara: una squadra dunque che ha qualcosina da rivedere nelle retrovie.

AVELLINO SSD – Il giocattolino plasmato da Archimede Graziani in queste settimane è pronto a mettersi in funzione, stavolta non in una amichevole. La rosa allestita, insieme al direttore Musa, vede molti giovani affiancati da alcuni giocatori già noti al pubblico irpino, vedi Ciotola, il nuovo capitano Morero ed il neo-acquisto Nando Sforzini. Discrete, forse buone indicazioni sono giunte dal test amichevole con l’Équipe Campania di ieri, un 6-3 finale che lascia il tempo che trova ma che dà anche la sensazione di un Avellino pronto a cominciare.

ARBITRO – Direzione di gara affidata al signor Gabriele Scatena di Avezzano, il quale sarà coadiuvato da Giuseppe Lisi di Firenze e Federico Laici di Valdarno, in qualità di primo e secondo assistente.

Tutto pronto dunque per l’esordio dei Lupi, che domenica, come  l’araba fenice cercheranno di risorgere dalle proprie ceneri, a partire dal match contro il Ladispoli.