Sisma nel Centro Italia: all’alba partiti anche i soccorsi dall’Irpinia

85

AVELLINO – Un terribile sisma di magnitudo 6.0 alle 3 e 36 ha colpito nella notte la provincia di Rieti e di Ascoli Piceno. Poco prima dell’alba di questa mattina sono partiti anche i pompieri irpini pronti a prestare soccorso alle popolazioni colpite dal devastante terremoto.

L’epicentro è stato registrato nei comuni di Accumoli ed Amatrice (provincia di Rieti) e nel borgo Arquata del Tronto (Ascoli Piceno), raso completamente al suolo dalla inaudita violenza del terremoto. Oltre alla scossa più forte (rilevata alle 3 e 36), numerosi altri intensi movimenti tellurici (fra le 4 e 42 e le 4 e 43 sono state infatti registrate altre scosse di intensità rispettivamente di 5.4 e 5.1) sono stati avvertiti per tutta la notte.

23 i morti accertati sino ad ora, decine i dispersi. Il bilancio dei morti, purtroppo, potrebbe quindi essere destinato a crescere nelle prossime ore. Spaventose le immagini che stanno diffondendo le televisioni nazionali, che riescono a dar solo lontanamente l’enorme portata del disastro.

Come sottolineato dal capo del Dipartimento Protezione Civile Fabrizio Curcio, il terremoto che ha colpito questa notte la provincia di Rieti “è paragonabile, per intensità, a quello dell’Aquila” del 2009.