Spareggio: tanto ottimismo per l’Avellino!

217

Antivigilia dell’ultima sfida, dell’ultima battaglia da affrontare per poter associare di nuovo, dopo quanto accaduto in estate, dopo quanto accaduto in questa stagione, il nome dell’U.S. Avellino alla categoria Serie C, abbandonando una categoria che non appartiene neanche lontanamente, e a detta di tutti, ai biancoverdi.

L’ultimo ostacolo per i ragazzi di Bucaro prende il nome di Lanusei, che al netto di come finirà la gara di domenica, potrà dire di aver disputato una grandissima stagione, essendo riuscito a mantenere dei ritmi elevatissimi e facendosi agguantare solo all’ultima curva dai Lupi. A prescindere dunque da come andrà, vanno fatti i migliori complimenti  ai sardi.

L’Avellino però, vuoi per il blasone o altre motivazioni, riscuote qualche attestato di fiducia in più rispetto ai loro prossimi avversari.

ANTONIO MARASCO

Intervistato dai colleghi de “Il Quotidiano del Sud”, l’ex centrocampista (anche dell’Avellino) ed attuale allenatore dell’Aversa Normanna si è espresso in merito allo spareggio che andrà in scena questa domenica a Rieti:

“Sarà una grande partita. Credo che l’Avellino abbia tutti i mezzi per spuntarla. Ha la squadra, costruita per la vittoria finale del torneo, e soprattutto l’ambiente, perché so bene di quanto amore sia capace di provare verso la propria squadra il popolo biancoverde. Credo che si stia ricreando un buon ambiente ad Avellino. Dopo la delusione patita questa estate, è arrivato il momento di riprendersi almeno la Serie C per poi mirare ad obiettivi ancora più importanti”.

PIERPAOLO MARINO

Indissolubilmente legato all’ambiente avellinese, anche il dirigente sportivo Pierpaolo Marino ha detto la sua sull’immediato futuro del irpini:

“É davvero bello che l’Avellino possa giocarsi lo spareggio domenica per riapprodare in Serie C. Ci auguriamo che i lupi possano tornare tra i professionisti e che questa Serie D sia stata solamente una brutta parentesi. I tifosi biancoverdi non si tirano mai indietro e speriamo possano gioire al termine di questo spareggio meritato, visto il grande girone di ritorno disputato. Forza Lupi!”.

EZIO CAPUANO

Parola anche all’allenatore del Rieti, Ezio Capuano, anch’esso convinto della manifesta superiorità dell’Avellino rispetto al Lanusei in questo spareggio:

“L’Avellino ci arriva con grande entusiasmo e con motivazioni devastanti. I lupi sono nettamente più forti come potenziale umano. Complimenti al Lanusei, ma l’Avellino deve ritornare in C: dovesse vincere mi farebbe piacere”.

Testimonianza più importante però è quella dei tifosi, i primi a crederci fino in fondo e sempre pronti a supportare la squadra: circa 4000 persone appartenenti alla afición biancoverde saranno al seguito della squadra in quel di Rieti.

Il traguardo è lì a portata di mano e l’Avellino gode anche della spinta, del supporto di molti: manca soltanto uno sforzo, l’ultimo, che rappresenterebbe la ciliegina sulla torta ad una stagione cominciata male ma raddrizzata lungo il cammino.