Stalking ad ex amante, carabiniere: falso, si è inventata tutto

63

E’ tutto falso, non ho mai perseguitato quella donna, che si è inventata tutto. Assistito dall’avvocato Angelo Leone, si è difeso così, respingendo ogni addebito, il carabiniere di Benevento che da alcuni giorni è sottoposto al divieto di avvicinamento all’ex amante, di San Giorgio del Sannio, e ai luoghi che frequenta.

Lo ha fatto questo pomeriggio nel corso dell’interrogatorio di garanzia dinanzi al Gip Vincenzo Landolfi, che aveva adottato la misura in un’inchiesta del sostituto procuratore Maria Colucci. Un appuntamento che l’indagato ha utilizzato per fornire una serie di chiarimenti sulle circostanze nelle quali è stata ravvisata a suo carico un’ipotesi di stalking.

Secondo gli inquirenti, non accettando la fine della relazione, il militare avrebbe tormentato la ex, cercando, anche attraverso terze persone, di indurla a riprendere il rapporto. Lei lo aveva denunciato a Natale, innescando l’inchiesta dei Carabinieri.

Al termine, l’avvocato Leone ha chiesto la revoca del divieto per il suo assistito: un’istanza sulla quale il giudice si pronuncerà dopo il parere del Pm.