Tartaglia, il perito di parte smentisce: È stato un omicidio

205

AQUILONIA – Emergono nuovi particolari a seguito dell’esame autoptico eseguito nella giornata di oggi sul corpo dell’architetto Donato Tartaglia.

Mancano ancora le relazioni scritte, ma mentre in realtà il medico legale incaricato dal pm Adriano Del Bene, il dottor Lamberto Pianese (che non ha rilasciato dichiarazioni), si è riservato di prendere una decisione definitiva entro i prossimi sessanta giorni, il perito di parte, il dottor Maiese, ha smentito con forza le voci rimbalzate in mattinata che davano come confermata la tesi del suicidio e ha ribaltato con decisione la tesi portata avanti sin dal momento del ritrovamento del corpo dai carabinieri di Sant’Angelo dei Lombardi, guidati dal capitano Ugo Mancini, e dallo stesso Pianese: “È certamente un omicidio”, ha affermato il dottor Maiese.

Viene dunque cancellato con un colpo di spugna ciò che anche noi, a causa di errate informazioni ricevute, per le quali chiediamo scusa innanzitutto alla famiglia e poi ai nostri lettori, avevamo scritto nella mattinata di oggi. Si tratta di un caso tutt’altro che chiuso.