Telese Terme, Carofano elogia le parole del nuovo Vescovo: Messaggio di grande profondità

73

TELESE  – L’intervento del nuovo Vescovo della Diocesi di Cerreto – Telese – Sant’Agata de’ Goti, in relazione ai fatti avvenuti nel carcere minorile di Airola, ha riscosso numerosi apprezzamenti, tra questi quello del sindaco di Telese Terme Pasquale Carofano.

“Il messaggio che Monsignor Domenico Battaglia ha voluto inviare alla Diocesi di Cerreto Sannita-Telese-Sant’Agata de’ Goti – queste le parole del sindaco –  in relazione a quanto accaduto presso l’Istituto Minorile di Airola rivela ancora una volta la straordinaria profondità del vescovo che Papa Francesco ha voluto porre alla guida della nostra comunità diocesana.

Incisivo il passaggio in cui parla di “presenza concreta alle storie di dolore, di disagio, di errori e, insieme, di speranza”.

L’ascolto e la prossimità sono infatti le coordinate che il mondo laico e religioso devono avere sempre presenti nella loro azione nella società. Monsignor Battaglia ne ha fatto uno stile di vita che è riuscito a segnare le azioni e il pensiero della propria gente che sabato scorso, a Catanzaro, ha voluto esprimergli il grazie per la testimonianza di una vita spesa per gli altri.

Il suo messaggio fatto pervenire in occasione dei fatti accaduti all’Istituto Penitenziario Minorile di Airola e la volontà di fare il suo ingresso nella nostra diocesi a partire dalla realtà airolana sono convinto segneranno il cammino che si accinge a fare nella nostra terra. Iniziare dagli ultimi, da chi ha necessità di credere ancora nell’uomo, nella solidarietà e nel senso della giustizia, contribuisce a delineare di Monsignor Battaglia l’immagine del “Pastore con l’odore delle pecore” che parte dalle periferie esistenziali come “ospedale da campo” per creare ponti e mani tese anziché muri e indifferenza.

Quelle mani tese raffigurate nel suo stemma episcopale mi piace pensare siano quelle di chi crede che un nuovo umanesimo aperto all’ascolto e alla prossimità verso i bisogni di ciascuno è ancora possibile”.