Telesina, Barone: Entro maggio avvio della ripavimentazione

103

RED – “Il nostro impegno per la Telesina è chiaro: far avviare quanto prima i lavori di ripristino del manto stradale per aumentare i limiti di velocità in alcuni tratti ed evitare, così, vessazioni agli automobilisti”.

Queste le parole di Luigi Barone, membro della Direzione nazionale di Ncd e capo della segreteria del Sottosegretario di Stato alla Difesa Gioacchino Alfano, nel corso di un appuntamento in Prefettura sulla questione dei misuratori di velocità sulla Telesina.

“Anche il Prefetto Galeone – ha continuato Barone – che ringrazio unitamente alla struttura del Palazzo del Governo, ha sollecitato Anas ad intervenire in tempi celeri per la sistemazione della Statale perché il problema è legato appunto alla strada dissestata e ai limiti di velocità alquanto bassi. Da Anas mi hanno garantito che entro maggio avvieranno i cantieri per l’utilizzo del primo milione di euro ed entro fine anno di un ulteriore milione. Con queste risorse dovrebbero essere sistemati i tratti più dissestati ed aumentati a seguire i limiti di velocità”.

 

Sul tema degli autovelox Barone è molto chiaro: ““con l’introduzione del nuovo dispositivo di attivazione di un solo dispositivo per fascia oraria la questione diciamo che è risolta. Perchè pure se ci fossero dieci autovelox, in funzione c’è un solo dispositivo in direzione Caianello ed uno verso Benevento”.

Infine, conclude Barone, “le questioni sono in via di soluzione: i limiti aumenteranno con la ripavimentazione dell’arteria mentre è già in vigore il dispositivo che impedisce il funzionamento contemporaneo di più autovelox. Con quest’ultima scelta, voluta dalla Prefettura, si evitano vessazioni ai cittadini-automobilisti, facendo diventare i rilevatori per la velocità realmente un deterrente per evitare incidenti”.