Ternana-Avellino, le pagelle: Zullo encomiabile, conferma Charpentier

41

Prima vittoria per l’Avellino di Capuano, che batte la Ternana col punteggio di 1-0 in quel del “Liberati” di Terni. Positiva la gara di molti giocatori, specie quelli che si occupano più di ringhiare in mezzo al campo, dato che la Ternana è stata un bel banco di prova per la fase difensiva irpina. Ecco le pagelle dei biancoverdi.

DIFESA

TONTI – 6.5 – Bene nelle uscite, attento su molti palloni insidiosi: buona prova per il portiere, adesso titolare.
ILLANES – 5.5 – Insieme a Micovschi, specie nel primo tempo, soffre moltissimo le discese di Furlan. Nel secondo tempo, i due tengono meglio anche se Mammarella a volte ha fatto comunque il bello ed il cattivo tempo.
ZULLO – 7 – Migliore in campo. Non sbaglia un solo pallone, anche di fronte ad un attacco coi controfiocchi come quello umbro.
LAEZZA – 6.5 – Deve tamponare a volte su Parisi, in leggera difficoltà, specie nel primo tempo, sulla verve di Parodi. Affidabile, sempre.

CENTROCAMPO

MICOVSCHI – 5.5 – Voto che nasce dalla media tra primo e secondo tempo. Nella prima frazione è in costante difficoltà, nella seconda invece è molto più a suo agio in un ruolo difensivo che non veste al meglio.
DE MARCO – 6 – La sua gara. Molta intensità finalizzata a rintuzzare la Ternana: gara positiva.
DI PAOLANTONIO – 6 – Poca impostazione di gioco, ma molta lucidità nel sbrogliare qualche situazione pericolosa. Illumina di meno rispetto al solito, ma rimane sempre prezioso.
KARIC – 5 – In un primo tempo, quello che gioca per intero, dove l’Avellino pratica solo esercizio difensivo, non può mettere in mostra le sue caratteristiche offensive; non era la gara adatta per lui.
PARISI – 6 – Viene fuori soprattutto nel secondo tempo, quando a volte ha anche la possibilità di offendere. Dal punto di vista difensivo, meno bene nella prima frazione: tutto apposto invece nella seconda.

ROSSETTI – 5.5 – Entra e deve mettere la sua grinta, sacrificando un pò la sua vena tecnica, che non si è vista come solito.

ATTACCO

CHARPENTIER – 7 – Insieme a Zullo, uno dei migliori della sfida. Non solo è il match-winner, ma poi si sacrifica diventando il primo dei difensori irpini, chiudendo la sfida allo stremo del forze.
ALBADORO – 5.5 – Ennesima gara in cui è costretto a giocare spalle alla porta. Difende qualche buon pallone, facendo tirare fiato alla squadra.

ALFAGEME – S.V.