Un falso Zito insulta Salerno su Facebook, l’Avellino si riserva azioni legali

166

AVELLINO – Insulti alla città di Salerno attraverso un falso profilo Facebook e U.S. Avellino costretta ad un comunicato ufficiale di chiarimento.

“L’U.S. Avellino, con lo scopo di tutelare la Società e il proprio tesserato Antonio Zito, a nome del quale è stato attivato un falso account di Facebook, intende prendere le distanze dai contenuti pubblicati per nome del calciatore, offensivi nei confronti della città di Salerno, alla quale vanno le scuse di tutta la comunità sportiva irpina che, nel derby di ieri, si è resa protagonista insieme con la tifoseria opposta, di una festa di sport e correttezza.

L’U.S. Avellino e il calciatore Antonio Zito – che si è sempre contraddistinto per correttezza e lealtà sportiva – al fine di tutelare la propria immagine, denunceranno l’accaduto alle autorità competenti, riservandosi azioni legali”.

Pochi giorni prima del derby era accaduto lo stesso al centrocampista granata Manolo Pestrin, vittima di un “furto d’identità vituale”: nel suo falso profilo, neanche a dirlo, accuse e insulti alla città di Avellino. Anche in quel caso, comunicato ufficiale da parte della Salernitana. Un episodio che però non ha minato l’atmosfera della gara di ieri, giocata in un clima di sana rivalità sportiva: spettacolo vero e proprio in campo e sugli spalti.