I 31 borghi italiani da scoprire: presenti Cerreto Sannita e Sant’Agata de’ Goti

109

RED. – La nota rivista “Vanity Fair” ha stilato la lista dei 31 borghi italiani da scoprire. Tra questi anche due comuni sanniti: Cerreto Sannita e Sant’Agata de’ Goti.

“Ogni borgo d’Italia – si legge sulla rivista – è una scoperta diversa: sono tutti minuscoli, bellissimi, romantici, ma unici. Ciascuno ha la sua storia da raccontare, scritta tra vicoli, strade, rocche e castelli. Tra centri storici millenari ma ancora perfetti, costruiti a picco sul mare, tra le cime o tra i filari.

Perché i nostri borghi sono ovunque in l’Italia, e tutto il mondo ce li invidia, tanto che ce ne sono alcuni preceduti dalla loro fama. Ma vale la pena virare e cercare anche tra le migliaia fuori dalle solite rotte battute, per non precludersi nuove e piacevoli scoperte. Per questo abbiamo pensato di selezionare 31 borghi di cui si parla meno spesso ma che vale assolutamente la pena visitare”.

In questo modo viene motiva la scelta di Sant’Agata de’ Goti: “Se il Sannio è tra i luoghi amati di chi cerca vacanze slow è per il verde, il buon cibo, e borghi belli e particolari come questo. Piccolo, bello, ordinato, con strade dai nomi facili che ricordano la funzione e la forma delle strade – vicolo Stretto, Ortolani o vicolo del Forno – che portano a edifici bellissimi. Come il Duomo, preceduto da un portico di 12 colonne. la Chiesa di Santa Menna con un tappeto di mosaici cosmateschi che è uno dei più antichi del sud”.

Di Cerreto Sannita invece si dice: “La chiamano la “Città pensata” per la sua conformazione urbana estremamente regolare concepita dopo il terremoto che la distrusse nel 1688. Ora, tra quei rettilinii perfetti ci sono edifici storici e chiese tardo barocche, e tantissime botteghe artigiane. Cerreto, infatti, è molto rinomata per la produzione di ceramica, oltre che per i suoi prodotti tipici, su tutti i funghi”.