Vertenza Industria Italiana Autobus: presidio a Roma davanti la sede della società

38

La lotta paga“, così il segretario generale della Cgil di Avellino, Franco Fiordellisi, oggi in presidio a Roma con il segretario nazionale Fiom, Michele De Palma, la rsa Iia, Silvia Curcio, e la rsa Fca, Italia D’Acierno.

Con una delegazione delle lavoratrici e dei lavoratori di Industria Italiana Autobus di Flumeri e di Bologna abbiamo presidiato la sede della società Iia. Anche grazie alla nostra pressione è stato scongiurato il fallimento: ci sarà, come da tempo abbiamo chiesto, la possibilità di strutturare un intervento di Invitalia, Leonardo e Fferrovie dello Stato. La soluzione odiernea non è definitiva, ma rappresenta un ulteriore passo in avanti dopo le rassicurazioni del vice premier e Ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, che ha annunciato, l’altro giorno a Caivano, che l’azienda provvederà al pagamento degli stipendi. È utile ribadire che oggi è stato, comunque, scongiurato il rischio di portare i libri contabili in tribunale“.

Resta la nostra preoccupazione – continua Fiordellisi – per la ricapitalizzazione dell’azienda e il rischio chiusura dell’attuale proprietà, rimarcando la necessità di partecipazioni pubbliche. Per garantire un futuro occupazionale ai dipendenti dei due stabilimenti di Bologna e di Flumeri continueremo la nostra battaglia affinché ci sia una risoluzione positiva e compiuta per il polo della mobilità e degli autobus in Italia“.