YouPol: l’App per essere in contatto diretto con la Polizia di Stato

77

Nell’ormai consolidato slogan “Esserci sempre”, usato dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza per porre in essere numerose iniziative finalizzate ad instaurare e consolidare la collaborazione con i cittadini, mai con in questo delicato e difficile momento che ha investito l’intero Paese, la Polizia di Stato riflette l’impegno e il quotidiano, incessante sforzo al servizio della collettività.

A tal proposito, proprio per garantire la massima accessibilità al pronto intervento, la Polizia di Stato rilancia l’applicazione YOUPOL. Ideata per contrastare fenomeni di bullismo e spaccio di sostanze stupefacenti nelle scuole, l’app è caratterizzata dalla possibilità di trasmettere messaggi ed immagini agli operatori della Polizia di Stato. L’applicativo, nato dalla ferma convinzione che ogni cittadino è parte responsabile ed attiva nella vita democratica del Paese, è stato implementato di nuove funzionalità importanti, tra le quali quella di poter segnalare, in tempo reale, anche i fenomeni di violenza che hanno luogo tra le mura domestiche.

Facilmente scaricabile su tutti gli smartphone e tablet, accedendo alle piattaforme per sistemi operativi Android e IOS, può essere usata da chiunque e per chi non volesse registrarsi è prevista la possibilità di effettuare eventuali segnalazioni anche in forma anonima. Anche chi è testimone diretto o indiretto può ovviamente denunciare il fatto alle autorità di Polizia, inviando un messaggio con foto e video. Un ulteriore sforzo per interagire con la Polizia di Stato, da sempre impegnata per coinvolgere e responsabilizzare tutti al miglioramento della vivibilità del territorio.