Avellino calcio, si pensa al Monterosi ma con un occhio già al futuro

253

È ripresa la preparazione in casa Avellino senza Ramzi Aya e Mamadou Kanoute. Il gruppo ha svolto il classico lavoro di riattivazione dopo la sconfitta rimediata ad Andria,  sedicesima in campionato nonché terza consecutiva. I numeri dei biancoverdi riportano alla luce una stagione al di sotto delle aspettative.

Massimo Rastelli ha preso il posto dell’esonerato Roberto Taurino con l’Avellino praticamente a ridosso della zona playout. Ora, a 90 minuti dal termine ha 3 punti di vantaggio sul quintultimo posto, con l’incertezza del risultato finale: tutte le piste rimangono aperte, dalla zona playout, alla salvezza diretta, o all’ultima possibilità per agguantare i playoff.

In questo periodo è accesa più che mai la discussione interna, con il tecnico sulla graticola da settimane, ma con un contratto che scadrà il 30 giugno 2024. Per il direttore sportivo Enzo De Vito, invece, l’accordo è in scadenza e girano già molteplici voci sull’identità del nuovo ds.

L’Avellino dovrà dare tutto contro il Monterosi domenica al Partenio, ma è chiaro che qualunque sarà il risultato finale, al termine della stagione si prospettano massicci cambiamenti.